Ho ricominciato a scrivere, piano piano

maratoneta

Ho ricominciato a scrivere, piano piano, con la mezza idea di comporre un libro di narrativa. Libro che, se poi non verrà fuori, pazienza.

L’ultima mia cosa narrativa è uscita nel 2019, ma si tratta della rielaborazione di un romanzo che avevo scritto tra il 2012 e il 2013.

Scrivere, scrivere bene (provare, naturalmente, a scrivere bene), mi sembra due cose, ora che ho ricominciato: difficilissimo e inutile.

Adesso dovrei collegare questa considerazione a un’altra sulla qualità media dei libri di letteratura contemporanea che leggo, ma non so come fare perché la somma delle due considerazioni non sembri provenire da un uomo antipatico e vanaglorioso.

Il punto è, mettiamola così, che ogni cosa difficilissima (in maratona, allenato al meglio, potrei valere ics) la si può trasformare in facile (mi alleno per correre una maratona in ics più un quarto d’ora). E ogni cosa inutile (corro una maratona) la si può trasformare in utile (corro una maratona per farmi dire quanto sono bravo).

Ecco: ogni scrittore, secondo me, dovrebbe essere un maratoneta che non si risparmia. E senza nessuno che faccia il tifo per lui.

 

(pubblicato su Facebook il 19 dicembre 2022)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...